DIETETICA     NATURALE

Educazione alimentare

Cattive abitudini alimentari, basate solo sul piacere della tavola o su consuetudini errate, possono turbare l’equilibrio generale dell’individuo e portare alla comparsa di varie disfunzioni metaboliche (aumento del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue, etc.) e a disturbi e malattie croniche (obesità, arteriosclerosi, diabete, ipertensione, cardiopatie, epatopatie, malnutrizione, magrezza, invecchiamento precoce, etc.).

Prevenire è meglio che curare. Una sana alimentazione è senz’altro uno dei maggiori elementi che permettono di ottenere e conservare nel tempo una buona salute.

Il piacere e il benessere non sono inconciliabili. E’ possibile avere un’alimentazione assolutamente gratificante, mantenendo nel frattempo un perfetto stato di salute e di equilibrio corporeo. E’ possibile ad esempio riscoprire le sane abitudini alimentari dei tempi passati, la dieta mediterranea e l’alimentazione biologica e naturale, universalmente riconosciute come ottimo modello di corretta alimentazione.

E’ possibile conoscere il valore nutritivo delle varie categorie dei cibi e la quota calorica dei principali alimenti, le combinazioni giuste fra i vari alimenti nello stesso pasto, i tempi della giornata più favorevoli ad una corretta assimilazione di ogni sostanza: pilotare insomma la propria alimentazione nella qualità e nella quantità.

Per ottenere ciò è utile avvalersi della consulenza del dietista, il quale, educando l’individuo alla consapevolezza del valore nutritivo dei cibi ed al corretto comportamento alimentare, lo mette in condizione di nutrirsi bene, con soddisfazione e senza produrre squilibri al proprio organismo.
L’intervento del dietista è necessario anche in particolari situazioni non patologiche, quali la gravidanza, lo sport, lo studio intenso, la terza età, etc.